Togliere URL dall’indice dei motori di ricerca: a cosa serve?

Parlando di SEO e di indicizzazione, vi sarà capitato anche a voi di cercare qualcosa su Google, BingYahoo e di notare che nei risultati di ricerca (o SERP) sono presenti dei link che non funzionano: ci cliccate sopra e come per magia si materializza un errore 404 “page not found”.

Ebbene, il SEO che gestisce il sito, dovrebbe in questi casi cercare di risolvere questo problema, per non incappare in penalizzazioni da parte di questi motori di ricerca più famosi. Ma come si può fare?

Ci sono due modi:

  • tramite .htaccess
  • tramite la Search Console del motore di ricerca più famoso ed utilizzato: Google

E’ chiaro però che dovremmo avere bene in mente cosa fare e, soprattutto, cercare di capire che cosa è successo alla pagina o articolo che non è più presente nel nostro sito. Se infatti stiamo tenendo sempre sotto controllo un sito e ci accorgiamo che una pagina è stata tolta dovremmo cercare di capire se quella pagina verrà inserita di nuovo con un permalink diverso, oppure se viene definitivamente tolta dal sito.

Nel primo caso, potremmo utilizzare un redirect che andrà a reindirizzare la vecchia URL alla nuova mentre per il secondo caso dovremmo dire al motore di ricerca di togliere quella URL dal proprio indice.

Partiamo dallo strumento forse più famoso: Google Search Console (il vecchio Web Master Tool di Google). Una volta entrati nel pannello dovremmo andare a sinistra cliccando il menù “Indice Google” e “Rimozione URL”. Vi basterà quindi inserire l’indirizzo completo comprensivo del “http” per inserire la URL da rimuovere. Attenzione però, questo non rimuoverà la URL completamente e in maniera definitiva, bisognerà comunque ricontrollare per vedere se Google ha capito che quella risorsa non c’è più ed eventualmente anche pensare di lasciare una pagina 404: Google la rimuoverà col tempo.

Togliere_URL_Indice_motori_ricerca

Tramite il file .htaccess poi è anche possibile reindirizzare direttamente la URL vecchia alla nuova o alla home del nostro sito (nel caso in cui la URL da rimuovere non abbia altre risorse simili per argomento nel sito). Per farlo è sufficiente scrivere nel file così:

Redirect 301 /vecchiaurl.htm http://www.nuovodominio.it/paginanuova

Perché Redirect 301? Esistono due tipi di redirect, il definitivo e il momentaneo. In questo caso ho optato per un redirect definitivo, il 301 per l’appunto e il momentaneo ha invece il codice 302.

Spero di avervi chiarito un po’ di dubbi riguardo questo vero e proprio lavoro. Pensate infatti di avere 20 o più siti da gestire e sistemare i link diventa dura se non si hanno competenze e soprattutto un metodo.

Per chi volesse approfondire, suggerisco la lettura del libro di Riccardo Mares, Mamma posso spiegarti lavoro nel web, di cui ho scritto la recensione.